Quando usare il corsetto ortopedico

by | Jul 7, 2021 | Salute

L’impiego di un corsetto ortopedico non può essere preso alla leggera, come spesso accade. Il fai da te, magari dopo aver visto dei prodotti pubblicizzati in tv oppure online, è molto diffuso, ma si rischia di peggiorare la situazione. 

Infatti, un corsetto non è un prodotto da acquistare in modo autonomo, scegliendolo dallo scaffale di un negozio – meno che mai in un negozio di articoli generici – ma deve essere prescritto da un medico, un ortopedico appunto, che, come un sarto, dovrà “cucirlo” sulla fisicità e le esigenze del paziente

Contrariamente a quello che si pensa, il corsetto non serve a stare bene dritti con la schiena, ma deve sostenerla senza impedire una certa libertà di movimento, che anzi è richiesta dall’ortopedico e dal fisiatra. 

Per questo motivo, deve essere adattato al corpo del paziente, altrimenti è “peggio la pezza del buco”.  

Vediamo insieme quando usare il corsetto ortopedico, e perché. 

Cos’è un corsetto ortopedico

Un corsetto ortopedico è un ausilio medico, un dispositivo utilizzato per sostenere la parte bassa della schiena. 

A differenza del busto – che è rigido o semirigido, e viene utilizzato di solito in seguito a traumi, incidenti, fratture o patologie che causano una deformità della colonna vertebrale – il corsetto è realizzato in materiale morbido

Di solito, si stringe con lacci che possono legarsi dietro, davanti o di lato, mentre alcuni modelli presentano delle cinghie che possono essere aggiunte per andare sulle spalle e mantenere alto il corsetto.

In alcuni casi, sono presenti delle barre di metallo che impediscono al corsetto di piegarsi facilmente.

Come vedi, non è sufficiente scegliere il prodotto in offerta e indossarlo, perché non è detto che sia adatto per te (anzi, è quasi sicuro che non sia così). 

Sarà l’ortopedico a prescrivere il corsetto di cui hai bisogno. 

Perché utilizzare un corsetto ortopedico?

Un corsetto lombare funziona esercitando pressione sull’addome, togliendo così il peso dalla colonna vertebrale e dalle articolazioni e aiutandoti a guarire più facilmente

Potresti aver bisogno di un corsetto lombare se soffri di: 

  • lombalgia; 
  • artrite;
  • una malattia degenerativa del disco.

Può anche essere usato per un breve periodo per: 

  • trattare il dolore da distorsione o stiramento; 
  • stabilizzare la colonna vertebrale dopo una frattura o un intervento chirurgico. 

Se correttamente indossato, il corsetto ti ricorderà di non eseguire determinati movimenti o di muoverti più lentamente, impedendo così di fare danni e causare maggiori lesioni.

Come si indossa un corsetto ortopedico

Trattandosi di un dispositivo medico, è necessario seguire alcune linee guida molto precise per indossare correttamente un corsetto ortopedico

Vediamo insieme cosa fare: 

  • come già detto, il corsetto deve essere personalizzato, prescritto da un ortopedico in base al problema da risolvere, alla propria fisicità e allo stile di vita;
  • va indossato seguendo alla lettera le indicazioni del medico, senza agire in modo autonomo, altrimenti potresti compromettere la terapia e peggiorare la situazione;
  • va allacciato in modo corretto, stringendolo affinché risulti aderente senza, però, ostacolare i movimenti o la respirazione. Sarà l’ortopedico a indicare le modalità corrette;
  • se indossato correttamente, sarà più facile adattarsi e abituarsi alla sua presenza;
  • dopo aver mangiato, si può allentarlo un po’, ma non va tolto;
  • non è un sostituto della fisioterapia, ma va utilizzato in combinazione con gli esercizi di riabilitazione e di correzione della postura;
  • vanno evitati, laddove possibile, i luoghi molto caldi;
  • qualora ci si rende conto che il corsetto è diventato stretto, bisogna subito provvedere a farlo regolare;
  • in caso di viaggio in aereo, bisogna portare con sé la prescrizione medica che prevede l’utilizzo del corsetto;
  • è bene indossare una maglia di cotone sotto al corsetto, preferibilmente a mezze maniche, per evitare che ci sia contatto diretto con la pelle;
  • idratare la pelle, facendo una doccia ogni giorno e non applicare creme e lozioni, a meno che non sia il medico a prescriverle. In caso di arrossamento, si possono utilizzare creme a base di ossido di zinco, come quelle utilizzate per il cambio pannolino nei bambini, per intenderci.

In ogni caso, non prendere iniziative, e segui in modo preciso e puntuale le indicazioni del medico e del fisioterapista

In questo modo, il fastidio che potresti provare indossando il corsetto ortopedico sarà ampiamente giustificato dalla risoluzione del problema che stai affrontando

Ricordiamo agli iscritti che il Fondo Enfea Salute, per il tramite di UniSalute, rimborsa le spese sostenute per l’acquisto di un corsetto ortopedicoQui trovi il Piano Sanitario offerto dal nostro fondo.

ATTENZIONE:
Le informazioni qui riportate hanno carattere divulgativo e orientativo, non sostituiscono la consulenza medica. Eventuali decisioni che dovessero essere prese dai lettori, sulla base dei dati e delle informazioni qui riportati sono assunte in piena autonomia decisionale e a loro rischio.